Come intervenire con il calcare nella lavatrice

La lavatrice è fra gli elettrodomestici maggiormente amati in casa, difatti, oggi nessuno potrebbe fare a meno di tale elettrodomestico, perchè lavare i panni a mano in particolare quando sono tanti è davvero un duro lavoro come illustrato in questa pagina.

Consigli in caso di calcare nella lavatrice.

Quando si parla delle lavatrici, non si può non trattare l’argomento calcare che va a rappresentare certamente il peggiore avversario per una lavatrice.

Il calcare è dunque, l’antagonista per eccellenza quando si utilizzano elettrodomestici in casa. Utilizzare una lavatrice, ma pure una lavastoviglie, vuol dire in tanti casi averne a che fare. Il calcare solitamente tende ad andare ad attaccare la resistenza elettrica, le tubature,  il cestello compromettendo così in modo graduale il loro funzionamento.

Il deposito di calcare di volta in volta danneggerà le diverse componenti dell’elettrodomestico, molto spesso le criticità che si verificano non saranno neanche risolvibili facilmente.

La presenza di calcare nella lavatrice, non solo creerà danni ai diversi pezzi, ma comprometterà pure l’efficacia del detersivo. In tali casi l’unica soluzione sarà quella di poter aggiungere  più sapone per il bucato così che le conseguenze non saranno dei capi di abbigliamenti riposti nel cestello.

Capiti i danni eventuali che potrebbe comportare la presenza di calcare per una lavatrice, si dovrà risolvere il problema. La soluzione maggiormente semplice sarà quella di usare qualche prodotto anticalcare, che si potrà reperire facilmente nelle attività commerciali, tali detergenti si inseriscono nella vaschetta del detersivo.

Se non si vuole spendere tanto denaro, si potrà provare ad usare il bicarbonato, basterà metterne un cucchiaio prima di un ciclo di lavaggio. Analogamente si potrà fare con l’aceto, il succo di limone oppure con l’acido citrico che vanno aggiunti nello scomparto che di solito è riservato soltanto all’ammorbidente.

L’aceto e il succo di limone potranno essere miscelati pure con l’acqua, in particolare, . Per l’aceto basta aggiungere due bicchierini; per il succo di limone ne basta pure soltanto uno. L’acido citrico si può trovare in vendita sia in polvere che come granuli: va sciolto nell’acqua prima di utilizzarlo per combattere la formazione di calcare nella lavatrice.

Altra possibile soluzione è quella che prevede l’uso di un magnete che funge da anticalcare, andrà messo sul rubinetto usato per il carico dell’acqua della lavatrice. Tale accessorio sarà capace di poter contrastare la presenza di calcare e di poter rendere l’acqua meno dura. Pure l’azione del detersivo sarà di nuovo più efficace e non sarà quindi occorrente aggiungere maggiore detersivo per  poter lavare il bucato.