Essiccatore Biosec Domus B5 : recensione

L’essiccatore Biosec Domus B5  si colloca tra i Migliori essiccatori , presentando tanti punti di forza considerando la composizione e la gestione semplice e tanto efficace delle materie prime da essiccare, tutto ad un relativo prezzo davvero competitivo e molto interessante.

Caratteristiche dell’essiccatore Biosec Domus B5.

Questo modello riesce a dare bune prestazioni sia su 5 che su 10 cestelli, così l’utente potrà sfruttare il supporto per avere un’areazione  migliore e una zona adeguata di essiccazione.

Il materiale con cui è prodotto è una plastica alimentare particolarmente compatibile con le diverse materie prime che si vogliono posizionare.

Secondo il parere degli utenti, l’oggetto  è molto comodo da dover posizionare e si caratterizza per uno stile semplice e funzionale, pensato proprio per non ingombrare, eseguendo il suo lavoro in modo silenzioso attraverso la ventola posizionata nella parte frontale e ai vari fori di ventilazione, progettati per poter favorire il migliore flusso d’aria e un graduale processo di asciugatura dell’alimento.

Inoltre, presenta la maniglia antiscivolo che evita  che durante la chiusura qualcosa non vada per il verso giusto con un eventuale blocco del motore che metterà in sicurezza tutto ciò inserito nell’essiccatore.

Ma non è finita qui, questo essiccatore ha posizionato al suo interno un motore elettrico di tipo Dryset Pro, la cui funzione favorirà il passaggio d’aria e  porterà a compimento il processo di essiccazione nei preventivati tempi. Dispone anche di ben dodici programmi che sono adattabili in base alle necessità e con una massima potenza di 550 Watt.

Le varie funzioni si ripartono in sette tipi di gestione dell’essiccatura, con ben cinque livelli di temperatura tra cui scegliere, per un risultato che  vada a rispettare le specifiche della frutta oppure della verdura da voler trasformare, con una possibilità di cambiare e di modificare i parametri in tempo reale.

Le tempistiche poi cambieranno seguendo la scelta dell’utilizzatore, con un periodo di ventilazione che si potrebbe impostare a due ore, fino a quarantotto ore al massimo, così da poter meglio procedere nel lungo periodo.

Anche a una rapida occhiata, si nota fin da subito il lavoro di fino svolto dalla Tauro Essiccatori. Il modello B5 a cinque cestelli ha uno sviluppo orizzontale, in cui le dimensioni ben si adattano a uno spazio in cucina o in una zona della casa in cui poter lavorare senza danni per le materie prime da essiccare.

Ovviamente neanche gli svantaggi mancano, difatti, la presenza di troppi fori ha lasciato sorpresi chi puntava una copertura di tali spazi, magari con l’aiuto di alcune viti.